L'opposto di me

23.10.2018

Giulia Ventisette - Giulia Ventisette - Franco Poggiali

Che ti aspetti da me?

Qualche libro e un paio di occhiali
Mentre preparo il prossimo esame
E mi dimentico del mio vero nome

Che ti aspetti da me?
Che hai il diritto di sperare
Come spera ogni padre...

La laurea a 20 anni
Sospendere i sogni
Un bel lavoro per vivere in pace
E fare amicizia con chi non mi piace

MA IO CAMMINO UN PO' IN DISPARTE
AL DI FUORI DELLA MIA CITTÀ
SORRIDO SPESSO QUANDO PIOVE
MA NON INDOSSO BENE LA MIA ETÀ
MI SENTO ANCORA UN PO' IN DIFETTO
I MIEI PROGETTI RESTANO A METÀ
E NON C'È NESSUNA CHIAVE
PER INTERPRETARE LA MIA IDENTITÀ

Che ti aspetti da me?
Un po' di trucco e l'abito buono
Mentre preparo il caffè
E mi dimentico chi sono

Che ti aspetti da me?
Che hai il diritto di sperare
Come spera ogni madre...

Un bel matrimonio
Un marito fedele
Giovane, attento, cortese
Un figlio perfetto
E fare l'amore 2 volte al mese

MA IO CAMMINO UN PO' IN DISPARTE
AL DI FUORI DELLA MIA CITTÀ
SORRIDO SPESSO QUANDO PIOVE
MA NON INDOSSO BENE LA MIA ETÀ
MI SENTO ANCORA UN PO' IN DIFETTO
I MIEI PROGETTI RESTANO A METÀ
E NON C'È NESSUNA CHIAVE
PER INTERPRETARE LA MIA IDENTITÀ

Sei tu che ti aspetti la perfezione
L'opposto di me...

MA IO CAMMINO UN PO' IN DISPARTE
AL DI FUORI DELLA MIA CITTÀ
SORRIDO SPESSO QUANDO PIOVE
MA NON INDOSSO BENE LA MIA ETÀ
MI SENTO ANCORA UN PO' IN DIFETTO
I MIEI PROGETTI RESTANO A METÀ
E NON C'È NESSUNA CHIAVE
PER INTERPRETARE LA MIA IDENTITÀ