La tua valigia

12.12.2015

Giulia Ventisette - Franco Poggiali


In me cerco, non ho più il tempo, anima al vento e te ne vai
In me sento che sei tu, ma tu non ci sei più e si scivola
Chi sei? Come fai... a non piangere? Io non so, tu non sai
Ricordi la volta su quel letto che se ne andava via, lungo la corsia
Senza più respiro, sto pregando per......una magia, cosa vuoi che sia?
È LA VITA CHE CI PORTA VIA CI ACCOMPAGNA NELLA SUA FOLLIA
CHIUDE GLI OCCHI, E POI SEMBRA CHE SI SCORDI DI NOI
È LA VITA CHE TI PORTA VIA SENTO IL VUOTO ADESSO DENTRO ME
HO PAURA, NON MI GUARDI, MANCHI TE

In te cerco il ricordo, dimmi che non sarà buio mai negli anni miei
Vorrei dirti mille cose, vorrei avere ancora tempo, ma come sai, è tardi ormai
E adesso in questa stanza siamo sempre qui, solo due saluti senza dirsi addio
Con la tua valigia ed io che prego per......una magia, cosa vuoi che sia?
È LA VITA CHE CI PORTA VIA CI ACCOMPAGNA NELLA SUA FOLLIA
CHIUDE GLI OCCHI, E POI SEMBRA CHE SI SCORDI DI NOI
È LA VITA CHE TI PORTA VIA SENTO IL VUOTO ADESSO DENTRO ME
HO PAURA, NON MI GUARDI, MANCHI TE

Basta bugie, le lacrime mie, sbagli accuse promesse mute
Chi ti ha salvato se poi....se adesso te ne vai...?

È LA VITA CHE CI PORTA VIA CI ACCOMPAGNA NELLA SUA FOLLIA
CHIUDE GLI OCCHI, E POI SEMBRA CHE SI SCORDI DI NOI
È LA VITA CHE TI PORTA VIA SENTO IL VUOTO ADESSO DENTRO ME
HO PAURA, NON MI GUARDI, MANCHI TE

Manchi te...